Category ArchiveNotizie dell’Italia

Prince torna nei cinema italiani

Il Principe è pronto a sbarcare nei cinema del nostro Paese. Il segno dei tempi nella musica si sa è immortale, come rimane senza tempo quel disco, Sign O’ The Times, datato 1987 che oggi compie 30 anni e il successivo tour mondiale. Il folletto di Minneapolis è scomparso da oltre un anno, ma il 21 e 22 novembre potremo rivivere le magiche atmosfere di una delle sue migliori performance live di sempre. Allora vestitevi color pesca o indossate qualcosa di nero, come recita l’invito stesso del trailer! (Cliccate qui per conoscere in quali sale italiane sarà proiettato il film).

Tutto esattamente come trent’anni fa o quasi, questa volta accadrà soloamente sul grande schermo, accontentiamoci, è il segno o l’ineluttabilità dei tempi che scorrono, cambiano, ma sanno anche immortalare emozioni indescrivibili come quella di far rivivere la musica e il genio di Prince in uno dei momenti più alti della sua espressione artistica.

FR69

Cara ti amavo!

Elio e le Storie Tese si sciolgono, l’annuncio era nell’aria dopo l’addio di Rocco Tanica. Il 19 dicembre nella loro Milano il loro concerto d’addio al Forum di Assago. “Dopo scadremo come la mozzarella, anche se sarà possibile consumarci ancora alcuni giorni dopo” scherza la band. “Ci vuole l’intelligenza di capire di essere fuori dal tempo; youtuber, rapper, influencer, queste sono le persone che parlano ai giovani oggi”.

Riavvolgiamo il nastro, il gruppo nasceva negli anni ‘80 nei locali underground milanesi allora in voga quali le Scimmie, il Tangram e il Magia. E in quest’ultimo locale c’ero anchio, con il mio gruppo di allora, i Dedero, non siamo passati certo alla storia, ma possiamo raccontare di aver vissuto da vicino quegli anni. Me lo ricordo bene, sul palco del Magia si esibivano Elio ed anche i Bluvertigo di Morgan, e pensate qualche anno prima in quel piccolo locale dietro Corso Vercelli aveva suonato pure David Gilmour, voce e chitarra dei Pink Floyd. Una Milano da bere che oggi non c’è più, altri tempi. Beh, la mia storia è legata in qualche modo a doppio filo con Elio e le Storie Tese, qualche anno piú tardi o meglio un decennio dopo, abbandonata qualsiasi velleità da musicista, durante un loro concerto al Palatrussardi, quasi per caso mi si presentò l’occasione per intraprendere la mia futura carriera giornalistica, ma questa è un’altra storia. Quella del gruppo invece sta per terminare, giusto un ultimo singolo, Licantropo Vegano, un tributo ai Lynyrd Skynyrd e la loro Sweet Home Alabama e a Werewolves Of London di Warren Zevon, ma è anche un omaggio a Milano, con vari riferimenti alla vita: “L’han visto in via Farini che mangiava bambini / L’han visto in Piazza Affari che mangiava bancari / L’han visto in Paolo Sarpi che mangiava un cinese / Ma non vi preoccupate, era tutta gente di seitan“.

Non ci resta che presentarci al Forum di Assago a dicembre per clebrare per l’ultima volta questi incredibili musicisti. A decidere quali brani ascoltare nella serata toccherà ai fans deciderlo, sul sito di Elio e le Storie la Tese è infatti possibile scegliere i 15 brani della serata. Da Cara Ti Amo, John Holmes, Cateto, Pippero, Il Vitello dai Piedi di Balsa, Supergiovane, Nessuno all Stadio, a La Terra dei Cachi classificatasi al secondo posto del festival di Sanremo nel 1996. “L’addio tira piú della figa” scherza Elio, in effetti nella musica ai giorni d’oggi è proprio così, chissà poi pronto tra qualche anno a rimangiarsi tutto annunciando una non tanto clamorosa reunion. Per il momento non ci resta che rimanere Servi della Gleba a testa alta, verso il triangolino che ci esalta!

FR69